Il Bending

Il bending, termine inglese che significa “piegatura”, è un effetto di glissando che mira ad alterare una nota musicale di partenza fino a portarla a una più alta nota di arrivo. L’intervallo tra le due note spazia dal semitono ai due toni, a seconda dei limiti fisici dello strumento utilizzato. Il bending trova il suo più ampio utilizzo nelle parti di chitarra elettrica... 

Sweep-picking

Sweep-picking (letteralmente “plettrata spazzolata”) è una tecnica prevalentemente chitarristica per l’esecuzione con il plettro di fraseggi non lineari/arpeggi, ovvero sequenze di note singolarmente disposte su corde diverse. L’ esecuzione consiste nel tenere le dita della mano sinistra (per i destrorsi) contemporaneamente sulle tutte note da eseguire quasi a formare... 

Il Tapping

Il tapping è una tecnica chitarristica e bassistica che consiste nell’utilizzare la mano destra per suonare delle note sulla tastiera, generalmente usata per suonare intervalli molto larghi, altrimenti molto difficili da eseguire. Acquistò enorme popolarità negli anni settanta e ottanta con Eddie Van Halen (il quale codificò la tecnica già sperimentata da Steve Hackett, chitarrista... 

Hammer on

L’hammer on è una tecnica chitarristica che permette di passare da una nota più bassa ad una più alta (solitamente della stessa corda) senza l’utilizzo del plettro per farla suonare ma battendo con forza con il dito della mano sinistra sul tasto corrispondente. Per cui suoniamo con il plettro la prima nota e successivamente battiamo con il dito sul tasto successivo con forza.... 

Palm mute

Il palm mute è una tecnica tipica degli strumenti a corda che consiste nello smorzare il suono della corda con il palmo della mano destra (la stessa che le pizzica) mentre viene fatta suonare. Questa tecnica può avere la semplice funzione di interrompere un suono, “suonare una pausa”: nel caso specifico della chitarra e del basso elettrico, il palm mute viene spesso adoperato... 

Pull off

Il pull off è una tecnica chitarristica che ci permette di passare da una nota più alta ad una più bassa (della stessa corda) senza l’ausilio del plettro per farla suonare ma strappando o tirando letteralmente la corda verso il basso. Per cui suoniamo la prima nota premendo già con l’indice la nota successiva più bassa e poi strappiamo col dito la nota che abbiamo suonato nel...