Il Tapping

Contenuto a cura di . | Postato il 05-06-2008

Il tapping è una tecnica chitarristica e bassistica che consiste nell’utilizzare la mano destra per suonare delle note sulla tastiera, generalmente usata per suonare intervalli molto larghi, altrimenti molto difficili da eseguire.



Acquistò enorme popolarità negli anni settanta e ottanta con Eddie Van Halen (il quale codificò la tecnica già sperimentata da Steve Hackett, chitarrista dei Genesis, che a sua volta la riprendeva da altri chitarristi): il pezzo Eruption è infatti un passaggio obbligato per chi si interessi a questa tecnica.

Il tapping si è tuttavia evoluto notevolmente da allora, ed è ormai abbastanza consueto incontrare musicisti che facciano uso di più dita per il tapping.
La versione più virtuosistica è il tapping a otto dita, che consiste appunto nell’usare tutte e quattro le dita della mano destra, combinandole ovviamente con le quattro della mano sinistra: tra gli utilizzatori più celebri di questa tecnica citiamo Buckethead, Jennifer Batten, Stanley Jordan e TJ Helmerich.

In realtà ormai non si può parlare di tapping senza riconoscere l’apporto dato da strumenti appositamente dedicati a questa tecnica.

Sebbene siano molto meno conosciuti della chitarra chitarra o del basso elettrico nel Chapman Stick(tm) (che arriva fino a 12 corde nel modello Grand Stick) e nella Warr Guitar (fino a 14 corde) la tecnica si estende arrivando a coinvolgere tutte e dieci le dita delle mani.

Uno dei gruppi che ha consentito a questi strumenti di arrivare al grande pubblico è senz’altro quello dei King Crimson, il cui bassista Tony Levin (prima con Peter Gabriel) utilizza con successo il Chapman Stick per costruire linee di basso e supportare con la parte dedicata agli acuti gli intrecci chitarristici di Robert Fripp e Adrian Belew.

Trey Gunn, parte dei King Crimson in diversi progetti, ha introdotto nel gruppo la Warr Guitar introducendo un punto di vista diverso nell’utilizzo di questo tipo di strumenti la cui classificazione accademica dovrebbe essere quella di “cordofoni a percussione”, o meglio “Elettrofoni”, dal momento che necessitano di pick-up per essere amplificati.

Tra gli esponenti più significativi di questo (se vogliamo così definirlo) movimento troviamo Jim Lampi, Ron Baggerman, André Pelat, Guillermo Cides ma non è raro al giorno d’oggi trovare stickisti o warr-chitarristi anche in gruppi meno noti o in proposte solistiche.

Post Correlati Scale su una corda – Modi della scala maggiore
Visualizzare una scala su una corda ci permette di "rompere" le solite diteggiature e ci consente di tentare nuove vie
Van Halen – Van Halen
10 febbraio 1978, i Van Halen debuttano con l'omonimo album. Un album pieno di energia, dove dietro al pelli troviamo
Commenti
Lascia un Commento »
Il tuo Nome
Il tuo Indirizzo e-mail
Il tuo Commento
Il tuo avatar nei commenti?
Iscriviti a Gravatar e carica le tue foto gratuitamente! (apre una nuova finestra)