I Cromatismi nel Fraseggio

Contenuto a cura di . | Postato il 07-06-2008

Questa mini-lesson vuole introdurre all’uso di cromatismi nel fraseggio.

Per utilizzarli ci sono molti approcci diversi tuttavia non è scopo di questa lezione descriverli tutti in maniera esaustiva ma solamente introdurne l’utilizzo tramite alcuni esempi.

Un primo approccio all’utilizzo di cromatismi è quello di prendere una triade e per ciascun grado di essa prendere la nota semitono sotto e poi un semitono sopra.

es. Prendendo pe la triade di C maj = C E G suoneremo C Cb C# , E Eb F, G Gb G#…

(poi si può ripetere salendo di grado o terminare su un grado della triade o della scala in cui stiamo suonando)



Gestualmente è semplicissimo e riusciamo a creare un moto che ha una direzione melodica che è data dall’andamento della triade o più precisamente dell’arpeggio di Cmaj

è possibile fare la stessa utilizzando le stesse note ma in maniera diversa ovvero suonando la nota della triade la nota 1 semitono sopra e poi quella un semitono sotto es: in C maj C Db(C#) B E F D# G Ab F#

es:

Il secondo approccio è quello di appoggiarsi ai gradi della scala in maniera cromatica ovvero suonare una scala o una sequenza e appoggiarsi a i gradi che intendiamo sottolineare arrivandoci cromaticamente con un cromatismo discendente o ascendente.

Fondamentalmente è quello che si fa quando si suona un lick con le blue notes.

E7

In questo esempio(che va suonato sopra un’accordo di E7, vengono le appoggiature alle 3maj ovvero da 3min a 3 maj e la 5b)

Come terzo approccio riporto un esempio tratto da video di Brett Garsed che consiste nel riempire “gli spazi vuoti di una scala” con le altre note cromatiche. scala di G maj

aggiungo ora dei cromatismi per riempire lo spazio tra i gradi che distano

se la suoniamo così fa abbastanza schifo quindi l’idea è quella di applicare i mini pattern di combinazione a 4 dita(1234, 2341) che solitamente si usano per sciogliere le dita.

In questo modo applicando la gestualità 2341 o altre permutazioni alla scala otteniamo dei fraseggi che se suonati in maniera shuffle acquistano più tiro e groove. Preciso che non dobbiamo suonare tutta la scala a cromatismi bastano spesso alcune cellule brevi.

Lo stesso principio si può applicare agli arpeggi.

es E min 7

Questi sono solo alcuni esempi ricavati molto dalla gestualità dello strumento e sono esempi che funzionano abbastanza bene tuttavia per suonare correttamente c’è bisogno di assimilare bene gli intervalli in modo da non pensare più alle scale ma direttamente alla note che vogliamo suonare, in questo modo cominceremo a sfruttare appieno tutte le possibilità della scala cromatica.

Articolo a cura di Filippo De Vecchi (Nickname:GuitarHero81)

Post Correlati Frasi Superlocria su II/V/I tonalità di Do Maggiore
Ho scritto queste frasi utilizzabili su 4 battute del II,V,I della Tonalità di Do maggiore (Dm7/G7/Cmaj7/Cmaj7) e sono divise per
Breve storia dei primi amplificatori Fender
Nel 1947 Leo fender iniziò la  produzione del suo Mod.1:il Champion 600 e 600Amp.Le caratteristiche erano molto al di sotto
Laboratorio gratuito di musica per Big Band a Fonte Nuova (RM)
E' iniziata la selezione dei musicisti, a seguito di Bando patrocinato dal Comune, per l'inserimento nel Laboratorio di musica per
Commenti
Lascia un Commento »
Il tuo Nome
Il tuo Indirizzo e-mail
Il tuo Commento
Il tuo avatar nei commenti?
Iscriviti a Gravatar e carica le tue foto gratuitamente! (apre una nuova finestra)